Featured Post

Come scovare ed organizzare le informazioni sugli immobili Online. Ecc

Oggi intervistiamo Massimiliano Pochetti l’ideatore di Active Finder, la piattaforma che aggrega e organizza le informazioni sugli immobili in rete. Perchè ideare una tecnologia come L’Active Finder? Mi sono accorto, attraverso i dati e le statistiche che il mercato immobiliare stava rapidamente...

Read More

Quale pubblicità utilizzare per vendere meglio nel settore immobiliare? Parte 2

Posted by Max Zoccarato | Posted in Marketing Immobiliare, Pubblicità Immobiliare | Posted on 16-06-2012

Tags: , , , , , ,

0

emmeline advertisingPARTE SECONDA

 

Sarà capitato a molti di parlare con colleghi mediatori è sentire opinioni differenti su uno stesso giornale. Ci si dovrebbe chiedere prima di scartare a priori tale giornale, dove è maggiormente letto quel giornale e quale tipo di casa è stata pubblicizzata e come, con semplice inserzione con solo testo, testo e foto, mezza pagina ecc.

 

Molto spesso non è il giornale/rivista o portale che non funziona in senso assoluto, ma il prodotto che non è adatto a quella forma di pubblicità, più semplicemente i clienti che potrebbero essere interessati alla casa, non leggono quel tipo si giornale o il giornale in una certa zona non ha lo stesso successo di lettori che ha in altre zone della città.

 

Stessa cosa dicasi per altri tipi di pubblicità. Ad esempio un appartamento in affitto in una zona fortemente frequentata da studenti ha più possibilità di essere conosciuto tramite bacheca interna all’università o a volantini nei locali dove gli studenti pranzano.studio grafico emmeline advertising

 

Per un appartamento che ha un prezzo di vendita di un certo livello è più utile contattare i possibili clienti con una lettera personale, dove si possono descrivere nel dettaglio le caratteristiche dell’appartamento, realizzare una brochure in cui vi siano fotografie e planimetrie della casa o se l’immobile è da ristrutturare delle possibili ristrutturazioni.

 

Il reale successo di una campagna pubblicitaria (almeno per una agenzia immobiliare) è data dalla conclusione dell’affare. Non servono cento clienti che visitano la casa in vendita, ne basta uno che la compri.

 

Per scegliere il tipo di pubblicità più adatta, si deve conoscere il target a cui ci si deve rivolgere e concentrasi su quello.

 

Ovviamente, per chi lavora da tempo è più facile avere un rendiconto di quelle che sono state le campagne pubblicitarie di successo rispetto a quelle fallimentari.

 

Ma, generalmente anche quando si apre una nuova Agenzia Immobiliare, si è già fatto un periodo di praticantato presso un altra Immobiliare, quindi è sufficiente far tesoro delle esperienza acquisita in quel periodo per decidere.

Fine seconda parte.


Max Zoccarato

Grafico Pubblicitario Freelance

The following two tabs change content below.

Max Zoccarato

Grafico Freelance
Grafico Freelance, diplomato allo Istituto Europeo di Design nel '91. Esperienza in vari settori del mondo della grafica; dalla progettazione restyling di logo, all' advertising. Dal below the line, above the line, al brand, passando dalla progettazione espositori, prgettazione stand, alla pubblicità immobiliare. Tra le esperienze più significative della mia carriera lavorativa, vi è il CONVEGNO NAZIONALE DELLA FIAIP DEL '94 di Milano, della quale vi è stato lo studio e realizzazione della campagna pubblicitaria (striscioni, volantini ecc.) e tutto quello che si rendeva necessario per la pubblicità del congresso, attualmente tra le collaborazioni vi sono anche quelle con l'Immobiliare Abitare oggi tra i diversi lavori restyling del sito web, e la grafica per manifestazioni varie (fiera, espositori da banco, monolite pubblicitario).

Leave a Reply