Featured Post

Come Scrivere per il Web in modo persuasivo. Pillole di comunicazione

Chiunque abbia lavorato alla progettazione di un sito web si è trovato prima o poi tra caffè, ticchettii nervosi di penne e matite e con idee che rimbalzano confusamente nella testa. Anche se si possiedono competenze ed esperienze in materia, la comunicazione sul web è sempre più complessa. La rete...

Read More

Come scovare ed organizzare le informazioni sugli immobili Online. Ecco l’Active Finder

Posted by Justimmobili | Posted in Interviste Immobiliaristi, Marketing Immobiliare, Mercato Immobiliare | Posted on 11-07-2012

0


Oggi intervistiamo Massimiliano Pochetti l’ideatore di Active Finder, la piattaforma che aggrega e organizza le informazioni sugli immobili in rete.

Perchè ideare una tecnologia come L’Active Finder?

Mi sono accorto, attraverso i dati e le statistiche che il mercato immobiliare stava rapidamente evolvendo. Se guardiamo dal 2009 al 2011 mediamente ogni anno, le persone che cercavano o volevano vendere casa , raddoppiavano segno che internet stava rapidamente divenendo anche in Italia il nuovo intermediario.
Ho pensato, che il moderno operatore per restare competitivo e sopratutto utile, si sarebbe dovuto concentrare sui servizi e sulle reali esigenze dei potenziali clienti.
Quindi se le notizie sono online, bisognera’ reperirle, gestirle ed organizzarle rapidamente al fine di non perdere nessuna opportunita’.

Ci spieghi cosa fa precisamente Active Finder?


L’obbiettivo di questo servizio, e quello di permettere all’operatore immobiliare di interagire in tempo reale con la maggior parte delle notizie “annunci immobiliari” pubblicati in rete, dalle agenzie, dai privati e dalle Aste giudiziarie il tutto contornato da un sistema di gestione ad hoc.

Perché una Agenzia Immobiliare dovrebbe utilizzare Active Finder?

Se l’operatore ha compreso quanto non sia piu lui il detentore della notizia e sopratutto quanto i clienti moderni siano poco fidelizzabili in assenza di servizi tangibili, non puo che riscontrare in Casashare.it un servizio indispensabile per competere.

Puoi farci qualche esempio concreto dell’utilità di Active Finder, magari un caso studio?

Abbiamo eseguito sul Comune di Roma un test su 10 inserzionisti privati ( sull’ annuncio indicato chiaramente ” NO Agenzie“), e ben 7 su 10 erano disposti ad aprire le porte ad un professionista in presenza di un potenziale e sopratutto reale cliente. Inoltre tutti e 7 erano disposti a riconoscere in media il 2% di compenso in caso di vendita.
Per quanto concerne gli acquirenti, e’ stata una esperienza fantastica per gli agenti che si sono prestati al test. Ogni acquirente era mediamente impressionato dal fatto che l’operatore potesse in tempo reale verificare se esistesse o meno il potenziale immobile di suo interesse, cosa ovviamente fuori dal comune in quanto le agenzie sono abituate ad offrire solo cio che “posseggono” in portafoglio o ,al massimo, qualche immobile in MLS. Anche in chiave collaborativa, i risultati non hanno deluso. L’active Finder e’ oggi in assoluto il piu’ potente strumento per creare rete tra professionisti.

Quindi ritieni che sia possibile operare oggi in queste modalita’?

Assolutamente, in primis sono i clienti che lo vogliono, poi se aggiungiamo le ultime sentenze della cassazione in merito al “diritto alla provvigione” oppure quella che chiarisce dove finisce la mediazione e comincia il mandato, ci accorgiamo che le modalita’ sino ad oggi utilizzate risultano obsolete e fuori dal tempo.
L’articolo 1754 c.c. sostanzialmente dice che e’ mediatore colui che mette in relazione due parti senza dipendere direttamente da una delle due….. Questo oggi lo fa Internet, il presente/futuro e’ senza dubbio il mandato.

So che Casashare concede il diritto di esclusiva per comune ad una Agenzia Immobiliare ogni 10.000 abitanti, ci spieghi meglio?

E esatto, pensiamo che un professionista che utilizza questa tecnologia e’ concretamente un passo avanti nei confronti di coloro che non la usano. Pertanto riteniamo che sia giusto cercare di operare un rilascio controllato delle licenze al fine di mantenere tale vantaggio.
Ad esempio un Comune come Roma conta circa 2.340.000 residenti circa, per tanto rilasciamo in questo comune 234 licenze.

Vogliamo fare un regalo ai lettori di Immobiliaristi.com e far provare gratuitamente Active Finder? :)

Certo, e’ possibile iscriversi sul sito www.casashare.it per provare 5 giorni gratuitamente il nostro servizio.

The following two tabs change content below.
Specializzato in Web Marketing Immobiliare e nella Realizzazione di Siti Web per Agenzie Immobiliari

Leave a Reply